Logo FAI SWISS

Il santuario etrusco di Poggio Colla e la scoperta delle Stele di Vicchio

Condividi su:
Evento senza necessitÓ di prenotazione Il santuario etrusco di Poggio Colla e la scoperta delle Stele di Vicchio

Conferenza a cura di Gregory Warden, Presidente e professore di Archeologia, Franklin University of Switzerland.

Gli scavi ventennali effettuati nell’ambito del Mugello Valley Archaeological Project hanno portato alla luce il sito etrusco di Poggio Colla, un vasto santuario collinare situato a nord-est di Firenze, ove sono stati ritrovati resti di un’architettura monumentale, che copre la maggior parte della storia etrusca. Qui sono emerse testimonianze di tutti i segmenti della vita quotidiana di questa civiltà: bronzetti, monete, gioielli in oro e bronzi, che approfondiscono le conoscenze dei suoi rituali.

Di particolare interesse le scoperte riguardo l’attività delle donne etrusche, che hanno svolto un ruolo fondamentale nella vita del santuario. Il sito archeologico ha anche riportato alla luce un luogo sacro dedicato ad almeno una divinità femminile: i riti si tenevano intorno a una fenditura sotterranea che addice al carattere ctonio del culto. Di eccezionale rilevanza anche la scoperta di ceramiche che mostrano, nell’arte europea, la scena di parto più antica.

La scoperta più recente è la ‘Stele di Vicchio’, che riporta una delle tre più lunghe iscrizioni sacre della cultura etrusca, finora ritrovate. Si tratta altresì del testo sacro più antico e l’unico conservato in un contesto archeologico sicuro. La stele, dopo essere stata sottoposta a studi di conservazione e digitalizzazione, è ora studiata da esperti internazionali per decifrarne il significato – una sfida importante che promette di fare nuova luce sulla cultura e religione etrusca.


Gregory Warden è fondatore e principale ricercatore del Mugello Valley Archaeological Project, iniziativa anglo-americana che ha formato studenti provenienti da più di 70 università e coinvolto studiosi di sette paesi, le cui scoperte hanno avuto ampia eco internazionale. In qualità di museologo, a lui si devono le più importanti mostre negli Usa sulla civiltà etrusca.
È redattore della rivista Etruscan Studies, vicepresidente del Consiglio d’Amministrazione
dell’Etruscan Foundation, consulente di ricerca presso la University of Pennsylvania – Museum of Archaeology, membro dell’Istituto di Studi Etruschi e Italici, e membro del Consiglio Direttivo per l’Archaeological Institute of America.

Conferenza in collaborazione con ATT, Associazione Archeologica Ticinese.

 

Lugano, Palazzo dei Congressi: Sala 1° Piano.

Ingresso libero senza prenotazione.

Data Ora Posti Prenotazioni entro
Lunedý,19-02-2018 20:30 h 100 19-02-2018
line