23/04/2024

E’ possibile risparmiare comprando casa a saldo e stralcio?

E’ possibile risparmiare comprando casa a saldo e stralcio?

Si, ma per farlo hai bisogno di molte competenze oppure di assumere qualcuno che le abbia per te!

Approfondiamo l’acquisto tramite Saldo e Stralcio tramite cui un terzo acquista dal debitore esecutato la proprietà dell’immobile senza passare dall’asta.

Cosa è l’acquisto a saldo e stralcio?

L’acquisto a saldo e stralcio è un acquisto tramite cui un terzo compra l’immobile pignorato prima che arrivi all’asta ossia compra dal debitore esecutato la proprietà del bene all’asta prima che venga venduto all’asta

Ora considerando che l’immobile è pignorato (e tra l’altro sta finendo all’asta) è facile capire che questa operazione ha un grande vantaggio e un “particolare rischio”.

Il grande vantaggio è quello relativo al prezzo.

Comprando a saldo e stralcio puoi comprare all’asta senza doverti preoccupare dei rilanci altrui.

I rilanci sono degli aumenti di prezzo, previsti dall’articolo 576 c.p.c., che consentono agli altri partecipanti alla vendita di aumentare il prezzo per aggiudicarsi l’immobile.

Infatti, quando compri in pre asta o a saldo e stralcio non dovrai preoccuparti degli altri partecipanti perché l’asta si chiude prima di arrivare alla gara tra gli offerenti.

Parlando invece dei rischi va detto che l’acquisto a saldo e stralcio non è assolutamente privo di rischi.

Voglio fare una precisazione.

Nessuna operazione immobiliare è priva di rischi.

Anche se compri una casa dal tuo vicino che conosci da 40 anni e non ha alcuna criticità potrebbe sorgere qualche problema.

Il punto qui è minimizzare il rischio in un’operazione, comunque, abbastanza complessa ed è proprio questo che dovrebbe fare l’avvocato che incarichi per portare a compimento un saldo e stralcio immobiliare.

Saldo e stralcio immobiliare i rischi

L’ acquisto a saldo e stralcio potrebbe rivelarsi una truffa anche quando il prezzo convenuto sia esageratamente superiore a quello della vendita all’asta.

Oppure lo diventi in conseguenza di alti costi di intermediazione e notarili.

È dunque importante analizzare quale concreto risparmio si possa ottenere con questa operazione.

Occorre dunque verificare se il risparmio, sommato ai costi notarili (assenti per l’acquisto all’asta) e ai costi di intermediazione, sia comunque garantito.

In conclusione, come già anticipato, l’accordo teso a trovare una soluzione con il creditore tramite la vendita fuori-asta dell’immobile del debitore all’asta rimane, sempre, una buona opportunità.

Un’ opportunità che per non essere vanificata va portata avanti con uno specialista del settore preferibilmente un avvocato che si occupi di diritto immobiliare.

Al contrario, affidarsi al “primo che capita” può risultare assolutamente rischioso per i pericoli e le insidie che spesso si nascondono in questo tipo di procedure.

Per approfondire l’operazione di acquisto a saldo e stralcio e comprendere come iniziare a fare i tuoi primi passi in questo mondo ostico, consigliamo la lettura dell’articolo come acquistare in pre asta e perché dovresti farlo con un esperto, scritto dall’Avv. Daniele Giordano founder di Astafox.com