19/06/2024

Controsoffitti: cosa sono, materiali e funzionalità

Controsoffitti: cosa sono, materiali e funzionalità

I controsoffitti consistono in delle strutture orizzontali che hanno un grande impiego per le aziende, le quali hanno diverse esigenze e preferenze. Nello specifico, queste sono ottime per la realizzazione di impianti di riscaldamento, condizionamento, illuminazione e ulteriori.

Cosa sono i controsoffitti e quali sono i loro materiali

I controsoffitti consistono in delle strutture orizzontali che vengono poste poco più in basso rispetto al soffitto originario, così da sostituirlo. Si crea quindi un’intercapedine nascosta che può essere usata per differenti funzionalità.

Nello specifico, il controsoffitto viene installato solo al fine di ribassare il soffitto originariamente troppo alto, oppure per installare un impianto di riscaldamento, condizionamento o illuminazione.
In questi ultimi casi è anche possibile nascondere condotte e cavi, così da garantire un isolamento termico e acustico migliore. Tutto ciò viene svolto affinché non si veda nulla dall’esterno, in quanto il controsoffitto sostituisce del tutto il soffitto originale.

Questo elemento può essere costituito da due principali elementi: il tamponamento e la struttura di sostegno. Per costruire questi elementi è necessario scegliere dei materiali appositi non solo dal punto di vista estetico, ma anche tecnico. Tali materiali dipendono dall’uso del controsoffitto.

La struttura di sostegno viene fissata da un lato ai pannelli del controsoffitto e dall’altro lato al soffitto stesso. Normalmente è costituito da profili di metallo leggero o legno. Il tamponamento invece dev’essere la parte visibile della struttura e per questo viene usato il cartongesso, ma in alternativa si può optare per pannelli di materiali vari, come vinile o metallo. E’ possibile scegliere a seconda del risultato finale che si desidera ottenere. Al fine di scegliere il giusto materiale o tipologia di controsoffitto si raccomanda di visitare il seguente sito web: https://www.paretimobilimilano.it/controsoffitti/.

Quali sono i materiali dei controsoffitti e come sceglierli

I controsoffitti realizzati in cartongesso consistono in degli abbassamenti che non possono essere ispezionati, per tale motivo l’accesso all’intercapedine che normalmente nascondono dev’essere di rapido accesso. Il controsoffitto realizzato con questo materiale vanta di una delle ottime rese estetiche, risulta flessibile e leggero, e può anche ricevere una tinteggiatura e intonacatura uguale rispetto a quella presente nelle pareti. In questo modo si possono cancellare le differenze tra il controsoffitto e le pareti.

Se invece l’accesso all’intercapedine rapido è molto importante in quanto si deve effettuare delle manutenzioni o ispezioni a vari impianti, allora è necessario selezionare dei moduli mobili da poter montare a secco. Questi sono noti per la loro semplice rimozione.

I pannelli in questione sono disponibili in vari colori e finiture, quindi possono essere gradevoli per vari ambienti e dal punto di vista estetico. A seconda delle proprie esigenze si può scegliere tra controsoffitti di vario tipo, come trasparenti, grigliati e forati.

Funzionalità del controsoffitto

La realizzazione di un controsoffitto può essere dettata da molte esigenze e preferenze, sia per un privato sia per delle aziende. Un abbassamento del soffitto può essere un’ottima scelta se si desidera ottenerne uno più basso, e in questo caso è raccomandabile l’uso delle velette, le quali consentono di abbassare esclusivamente il tracciato delle stesse pareti mobili, o in alternativa dei setti acustici.

In alternativa, si può scegliere di installare un controsoffitto al fine di isolare tutto l’ambiente da un punto di vista termico e acustico: in queste situazioni particolari, l’intercapedine verrà costituita da materiali coibentati e fonoassorbenti, i quali non saranno affatto visibili. Infine, un controsoffitto può anche essere installato per ragioni estetiche: queste strutture possono infatti essere personalizzate con varie forme e in maniera estremamente semplice.

In conclusione, si raccomanda di optare per un controsoffitto qualora sia necessario per tutti i motivi precedentemente descritti. La scelta di materiali di ottima qualità e appositi per funzioni particolari è altamente consigliata, e nel caso in cui non si è un esperto si raccomanda di rivolgersi a un’azienda professionista.