04/12/2022

Trattamento green contro i tarli

Trattamento green contro i tarli

Quando l’abitazione è invasa dai tarli le soluzioni disponibili per liberarsi di questo problema sono diverse ma non tutte ecologiche e in definitiva valide. Negli ultimi anni è possibile richiedere il trattamento antitarlo a microonde, eseguito solo da personale specializzato e grazie al quale rendere ogni casa finalmente libera da questi fastidiosi animali.

Più nello specifico, questa procedura sta riscuotendo un grande successo in quanto completamente rispettosa dell’ambiente e funzionante anche contro quei tarli che hanno nidificato all’interno dei mobili. Vediamo, qui di seguito, come funziona e come viene portata a termine.

Eliminazione totale dei tarli in casa

La presenza dei tarli in casa si può facilmente appurare autonomamente. Nel momento in cui sui pavimenti si nota una strana polverina o quando si avvertono continui rumori notturni, simili al ticchettio di un orologio, vuol dire che bisogna correre ai ripari senza indugio.

Acquistare prodotti chimici non è di certo la soluzione giusta, anche perché gli spray attualmente disponibili sul mercato si rivelano completamente inadeguati contro i tarli che nidificano all’interno del legno, quindi non sarà possibile eliminare le uova. Occorre poi tener presente che un insetticida può essere potenzialmente pericoloso per la salute, specialmente se fra le mura domestiche vivono bambini piccoli, soggetti anziani e animali domestici.

La disinfestazione tarli con microonde, invece, si rivela una scelta vincente, visto che non è affatto invasiva e pensata per non danneggiare le superfici. La prima fase di questo trattamento consiste nell’individuare la presenza degli insetti, attraverso dei rilevatori acustici. Solo dopo si passerà all’azione e quindi all’uso del microonde. L’area da trattare verrà investita con un forte calore, in grado di uccidere non solo i tarli, ma anche le uova.

Le microonde, infatti, sono abbastanza efficaci contro questi animali che non avranno scampo e potranno essere rimossi definitivamente dagli ambienti. In buona sostanza, non si limitano solo ad agire sulle superfici, ma arrivano in profondità, ovvero dove gli spray chimici non possono.

Altre cosa da sapere sul trattamento tarli con microonde

Sbarazzarsi dei tarli grazie alle microonde vuol dire avere una casa perfettamente salubre e pulita. Questo speciale trattamento viene inoltre raccomandato per togliere i tarli dalle strutture in legno fisse e difficili da movimentare, come ad esempio grandi librerie, armadi con diverse ante e scaffalature a parete.

Durante l’esecuzione non verranno usati prodotti chimici e pericolosi per la salute, quindi viene meno anche la necessità di evacuare l’abitazione. Finito il trattamento nell’aria non rimane nulla, come sgradevoli e pungenti odori, il tutto con un impatto ambientale pari a zero. Il microonde non sporca le stanze e garantisce risultati certi, in tempi anche abbastanza rapidi.

Insomma il microonde per tarli rappresenta una vera e propria rivoluzione perché può essere adoperato sulle superfici in legno più delicate, oltre che in caso di mobili con intarsi, antichi e particolarmente pregiati.

In conclusione

A differenza di quello che si potrebbe pensare, il trattamento microonde antitarlo non può essere eseguito autonomamente ma da veri esperti del settore, previo sopralluogo. La procedura è molto efficace quando i punti critici da raggiungere sono diversi, quindi in caso di angoli e spazi stretti, nonché se le superfici interessate sono molto estese.

Se anche tu non sai come avere una casa finalmente libera da presenze non desiderate, vedi qui come funziona il trattamento antitarlo a microonde, per conoscere nel dettaglio le varie fasi e i benefici che puoi ottenere, senza danneggiare gli arredi, sporcare o rilasciare cattivi odori.